TORRE ANGIOINA – SUMMONTE (AV)

Lavori – Pubblico

Il borgo murato ed il castello furono probabilmente fatti costruire dalla famiglia dei Malerba che tenne il feudo locale in epoca normanna, il castello normanno-svevo fungeva da centro feudale e da importante presidio territoriale, soprattutto rispetto ai percorsi di fondovalle e a quelli non meno importanti che attraversavano la montagna del Partenio.

La luce per la Torre di color oro, simbolo di preziosità ma anche colore ben visibile nella notte, entra in armonia e dialogo con la luce delle stelle.

La torre è illuminata con luce dorata, simbolo di preziosità storica e simbolica, la sua presenza guardinga protegge il paese.

Il perimetro del borgo e la strada circostante sono sotto un velo di luce azzurro lunare, questo a simulare la presenza di Diana sulla terra.

Dalla strada e dal paese il colore blu non risulta invasivo e non disturba la visione della torre; l’orientamento della luce sarà sempre tale da enfatizzare l’imponenza dei blocchi impiegati con lievi giochi d’ombra.

Crediti

Categoria
Pubblico

Località
Summonte (AV)

Architetto
Enrico Dello Russo

Lighting Design
Filippo Cannata

Data Completamento
2007

Download

Torre Angioina - Summonte (AV) ITA
Torre Angioina - Summonte (AV) ENG
Torre Angioina - Summonte (AV) FRA

Richiedi il parere dell’esperto

per una soluzione personalizzata

Aeroporto Gelendzhik Filippo Cannata
Presentazione Less Ego More Eco - A3