TEATRO RISTORI – VERONA

Lavori – Intrattenimento

Il progetto di lighting design del Teatro Ristori di Verona, restituito al pubblico dopo oltre un trentennio di inattività grazie al contributo della Fondazione Cariverona, ha dovuto tener conto del rilevante valore storico della struttura, ma anche del carattere estremamente contemporaneo dell’intervento di recupero realizzato dall’architetto Aldo Cibic: rispetto per il pregio del luogo da un lato, attenzione alle più moderne tecnologie e ai più attuali sistemi di gestione e design dall’altro.

All’interno di questo importante edificio la luce, chiave di volta del progetto, consente a passato e futuro, a storia e modernità, di intrecciarsi in un armonioso equilibrio.

Una illuminazione fatta di morbidi riverberi esalta, con discrezione, l’architettura e i materiali del teatro, la pietra vicentina del foyer, la scala rivestita in legno che dal piano terra conduce al piano primo, così come le grandi porte di accesso alla platea di colore rosso.

Il più assoluto comfort visivo assurge a regola aurea in ogni area di intervento grazie all’impiego di tecnologie darklight che garantiscono la massima precisione nella distribuzione della luce.

L’uso di sorgenti a led, inoltre, assicura interessanti risparmi energetici.

Un apposito sistema di controllo gestisce le luci di tutti gli ambienti del teatro consentendo la programmazione di scenari luminosi e tempi di accensione anche mediante touch screen.

Rispetto della tradizione e spunti di grande innovazione, dunque. Con la luce nel mezzo, che funge da collante, da anello di congiunzione. Ne è ulteriore esempio il lampadario di oltre tre metri che si può ammirare nel foyer: realizzato con 48 elementi O-Led, “The Wishing Tree” è una sorta di albero dei desideri, un’opera unica a firma di Aldo Cibic.

La tecnologia OLED (diodi organici a emissione di luce) modifica radicalmente i sistemi di illuminazione tradizionale e si presenta come un foglio ultrasottile con uno spessore inferiore ai 2 millimetri, leggero, con una lunghissima durata (circa 100.000 ore), che non produce calore, composto per il 99% da materiale vetroso riciclabile.

L’illuminazione si materializza in una raffinata composizione, scultura e ikebana di luce, che affascina pubblico e addetti ai lavori per qualità estetica e funzionalità.

Crediti

Categoria
Intrattenimento

Cliente
Fondazione Cariverona

Località
Verona

Architetto
Aldo Cibic

Fotografo
Alberto Parise, Cannata & Partners

Incarico
Illuminazione Interna ed Esterna

Lighting Design
Filippo Cannata

Lighting Design Team
Donato Panarese, Rossella Esposito

Data Completamento
2012

Download

Teatro Ristori ITA
Teatro Ristori ENG
Teatro Ristori FRA

Richiedi il parere dell’esperto

per una soluzione personalizzata

1
legnano_05