napoli

NAPOLI – CONVEGNO RIQUALIFICAZIONE CENTRO STORICO

Nell’ambito del programma di riqualificazione del Centro Storico di Napoli patrimonio Unesco, finalizzato a migliorare sensibilmente la qualità dell’ambiente e la vita degli abitanti, su iniziativa degli Assessorati all’Edilizia, alla Mobilità Urbana, alla Cultura, alle Politiche Sociali e Videosorveglianza, alla Legalità e Pubblica Illuminazione e al Turismo si è tenuto lo scorso 30 giugno 2010, presso il Castel Dell’Ovo a Napoli, un convegno sul tema “Quale illuminazione per i centri storici – il caso della città di Napoli”. Importante contributo l’intervento di Filippo Cannata il quale, nel ribadire l’assoluta necessità di ricollocare “l’uomo e le sue emozioni” al centro di ogni progetto, ha dimostrato come nel merito lo spazio urbano e la sua illuminazione abbiano un ruolo fondamentale da svolgere. Il “poeta della luce” ha conquistato la platea illustrando una serie di esperienze e progetti all’interno dei quali la luce, concepita per soddisfare esigenze di orientamento e di azione dei cittadini, si è rivelata un perfetto trait d’union tra decoro urbano, valorizzazione architettonica e necessità di caratterizzazione e percezione dello spazio. “Luce è genius loci” non solo nella fisicità delle cose ma soprattutto nell’immaginazione, nell’anima, nell’interiorità, nel ricordo, nella memoria del luogo, nella vita delle persone che vi abitano e nel sogno. I centri antichi delle città – sostiene Cannata – devono vivere di un gioco di luci e ombre, hanno bisogno di ritrovare un “canto rischiaratore”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento